Arrivederci Islanda

Lo sappiamo… Siamo spariti per qualche giorno, ma siamo stati davvero impegnati in questi giorni per poter portare la troupe di lavoro in diversi posti abbastanza distanti l’uno dall’altro e così, purtroppo, non abbiamo avuto tempo per aggiornarvi più di tanto, ma stasera siamo qui e finalmente riusciamo a farvi vedere tutto lo splendore che i nostri occhi hanno avuto la fortuna di osservare anche questa volta.

I chilometri macinati sono quasi 3000 e nonostante la stanchezza, lo rifaremmo altre mille volte.

Abbiamo visitato un ghiacciaio alla ricerca delle grotte di ghiaccio e per farci una bella passeggiata tra le varie sfumature di azzurro. Pensate possa essere emozionante? Beh, vi possiamo garantire che lo è davvero tanto, sopratutto quando ci affacciavamo nei pronfodissimi crepacci che si aprivano sotto i piedi e dei quali, in alcuni casi, non si vedeva il fondo.

Il clima è stato un po’ pazzo, ma che ci volete fare, a marzo il tempo è pazzerello, perciò basta essere un po’ coraggiosi e ripararsi dalla pioggia gelida, per poter comunque stare in mezzo a quello che, a parer nostro, sembra sempre più un paradiso!


[Foto: Roberto Graziano Moro]

Arrivati quasi ai fiordi del’est, dove abbiamo raggiunto la nostra amatissima e forse location più mozzafiato di tutta l’Islanda, Stokksnes. Questa è un posto che suggeriamo a tutti di visitare qualora vi trovaste a programmare un viaggio da queste parti; porta indietro nel tempo con il villaggio vichingo che si trova all’inizio della baia ed i riflessi ipnotizzano senza lasciare scampo.. Insomma, un posto che non potete assolutamente non vedere!

Siamo poi tornati verso il nord ovest, dove lungo la strada, non poteva mancare una visita nella Laguna ghiacciata e a Jokulsarlon, dove abbiamo avuto anche la fortuna di vedere le foche sguazzare tra i ghiacci! Non vi credete? Tranquilli, appena torneremo a casa, ci metteremo a lavoro sul prossimo Vlog e… Beh, vedrete da soli se vi stiamo prendendo in giro!


Dopo una piccola pausa nella capitale Reykjavik, siamo tornati verso nord.. Vi chiederete: “Ma non ci erano già stati la prima sera per l’aurora?”. Si, avete ragione, ma dovevamo terminare il lavoro e quindi abbiamo tirato fuori altri due assi dalle nostre maniche per poter sorprendere ancora una volta i ragazzi della troupe! Siamo riusciti nel nostro intento? Ma certo!!!

Abbiamo voluto concludere le sorprese con due location quasi mistiche sulla bellissima scogliera del sud della penisola di Snaefellsnes, tra archi neri e la bellissima chiesa nera di Budir, la chiesa più famosa d’Islanda!


Stasera siamo rientrati a Reykjavik per un po’ di relax e preparare i bagagli per la partenza. Si torna a casa un po’ malinconici perché, come ormai avrete intuito, noi qui ci sentiamo davvero a casa… Sarà un addio o un arrivederci?

Nei prossimi giorni lavoreremo sul materiale prodotto e pian piano, alternando con i tanti scatti realizzati durante il tour di qualche mese fa, vi faremo vedere quante emozioni ci ha regalato la nostra amata Islanda!

Condividete tutti quanti e continuate a supportarci con le donazioni. Il prossimo grande tour si avvicina!

DONATE

thanks for your support




Leave a comment