Diario di Viaggio: Day 24 – 25 – 26

Rieccoci qua a scrivere, dopo tre giorni che ci siamo dedicati alla scoperta e riscoperta di una delle capitali europee più belle e romantiche, Parigi!

In realtà l’inizio di questi splendidi tre giorni, è partito dall’alba di un faro famosissimo del nord ovest della Francia, nei pressi di Brest e soltanto dopo ci siamo diretti verso la capitale, dove, dopo un lungo viaggio di circa undici ore, abbiamo raggiunto l’11ème arrondissement.


Come mai ci abbiamo impiegato cosi tante ore per arrivare a destinazione? Ma semplice!

Lungo la strada, non potevamo non fare una deviazione per andare a scattare il tramonto in uno dei posti più suggestivi della Francia, il famosissimo castello di St. Michel.


Dopo questo piccolo flashback, torniamo a Paris! 

Siamo arrivati la sera di sabato davvero molto stanchi, ma nonostante tutto non siamo riusciti a rinunciare a fare un salto nel quartiere latino, diventato poi il nostro luogo preferito dove pranzare e cenare, ma non siamo comunque stati abbastanza coraggiosi da proseguire la serata e così, abbiamo optato per un rientro in hotel con la coda fra le gambe.

Una bella dormita era proprio quello che ci voleva e ricaricate le batterie, domenica mattina siamo usciti di buon’ora per cominciare la nostra visita a questa splendida città. Innanzitutto, breve sosta in una tipica boulangerie parisienne, dove per cominciare bene la giornata, abbiamo assaltato la vetrina dei croissant (se soltanto potessimo farvi sentire che sapore avevano!) e poi subito giù nella metro; prima tappa del tour, anche se ci era stato sconsigliato, un mercato nelle banlieu, dove si vede la vera Parigi… e anche gli odori!

Ma la giornata era lunga e così siamo tornati verso il centro dove, dopo aver pranzato con un caro amico che con un pò di invidia da parte nostra, vive proprio qui, abbiamo raggiunto la torre di Montparnasse in tempo per scattare al tramonto dal suo 56° piano con un panorama a dir poco stupendo (state tranquilli, lo faremo vedere anche a voi). Non bastandoci e ormai entrati in modalità skyline, abbiamo raggiunto quello che indubbiamente è il simbolo di Parigi per antonomasia, ovvero la Tour Eiffel.


Giornata lunga anche questa e alla fine, affamati, siamo finiti nuovamente nel quartiere latino di St. Michel, dove ad aspettarci c’era un grosso stinco di maiale cotto alla brace, accompagnato da insalata, una patata al cartoccio con salsa greca. Non male come cena, no? Breve giro tra le strette, coloratissime e rumorose viette del quartiere e siamo tornati in hotel. Eravamo convinti di riuscire a pubblicare qualcosa sul blog, ma purtroppo siamo crollati prima di pubblicare (non ce ne vogliate, ma la stanchezza inizia ad avere la meglio sul nostro spirito combattivo!).

Oggi invece, abbiamo dedicato la giornata alla cultura e allo shopping (degli altri 😛 ). Abbiamo cominciato con una passeggiata davanti a Nôtre Dame, per poi proseguire con una visita al museo del Louvre, tra le magnifiche stanze di Napoleone III, le sculture (molte italiane) e dipinti che, per innumerevoli volte ci hanno stregato.


Una visita durata diverse ore anche perchè, prima di raggiungere l’uscita, bisogna camminare parecchio.

Sorpresa! La nostra permanenza all’interno del museo è durata tanto che il meteo è cambiato e si è messo a piovere. Ci siamo arresi per due gocce? Sapete già la risposta…

Abbiamo raggiunto gli Champs Elysees sotto la pioggia e dopo esserci fatti una passeggiata tra le vetrine delle migliori firme, delle multinazionali e tra le bancarelle del mercatino di natale, sentendo un po’ di freddo, ci siamo seduti in un tavolino di un bar in una delle traverse: “Due cioccolate calde, grazie!” – “Sono 11€!”. Dev’essere stato un cioccolato importato il giorno stesso, tostato, macinato e setacciato a mano, perchè il conto a noi è sembrato un po’ caro… Ma siamo a Parigi!

Bagnati, stanchi, infreddoliti e pure con le tasche più leggere, abbiamo ripreso la metro e siamo tornati in hotel. Non sappiamo se stasera usciremo a mangiare qualcosa, anche perchè qui abbiamo un bellissimo bollitore e delle buonissime bustine di thè GRATIS!

E’ in queste occasioni che preghiamo chi ci segue di cliccare quel tastino magico che trovate in basso a sinistra! 😀

Ci vediamo domani, giornata di trasferimento per raggiungere l’ultima nazione prima del nostro rientro in Italia…

 




Leave a comment