Brividi in quad a Legazpi

Buonasera a tutti. Prima di cominciare a leggere, cliccate subito sul tasto condividi, così non ci pensate più e noi saremo felicissimi!

Vi scriviamo dopo una giornata davvero sfiancante, ma che, anche se stamattina (ieri sera da voi) vi abbiamo anticipato qualcosa durante la diretta, vi racconteremo nel prossimo articolo insieme a quella di domani, che sarà ugualmente davvero molto impegnativa. Vi abbiamo lasciato con l’arrivo a Legazpi, una piccola cittadina che si affaccia sul mare, ma che ha una particolarità; alle sue spalle ha un vulcano stupendo.

Ed è proprio per questo che siamo voluti venire qui; per lui, il monte Mayon, un vulcano attivo che tutt’ora, quotidianamente, fuma e sputa cenare e che negli ultimi dieci anni, ha eruttato ben tre volte, purtroppo mietendo diverse centinaia di vittime. In questo periodo però, è abbastanza tranquillo e non potevamo non metterlo tra i posti da fotografare, così, dopo averci fatto dare qualche dritta dalla gente del posto, abbiamo noleggiato un ATV (Quad) e abbiamo cominciato la nostra marcia insieme ad un ragazzo del posto, che ci ha accompagnato per non farci perdere tra le decine di sentieri che fiancheggiano il vulcano.

Avete la minima idea di che tipo di piega ha preso la nostra “corsa” verso il traguardo da fotografare? Sembravamo due bambini appena ricevono la prima bicicletta. Praticamente più che guidato, abbiamo solo ed unicamente giocato mentre salivamo verso i fronti di lava. Livio alla guida, con diverse esperienze alla spalle alla guida di questi mezzi, mentre Gabriele… Ma su questo punto ci torneremo tra poco.

La salita è stata abbastanza tranquilla; bagnata, fangosa e decisamente “shakerante”, ma quello che ci ha colpito, è stato il fatto che durante il percorso, abbiamo incontrato quella che forse è la parte della realtà lavorativa filippina più umile; le famiglie di raccoglitori di cocco; erano intenti a “sbucciare” le noci e metterle dentro sacchi alti oltre un metro e che poi portano giù lungo il vulcano, sulle spalle, a piedi. Avete una minima idea di cosa possa significare? Noi non ci siamo riusciti. Inimmaginabile!


Dopo circa dodici chilometri di sentieri, abbiamo raggiunto il primo fronte di lava, dove abbiamo scattato alcune foto e abbiamo girato un po’ di scene con il drone, due chiacchiere veloci con le guardie del parco, che nel frattempo erano venute a controllare il nostro operato e abbiamo rimesso l’attrezzatura nelle borse. Ed è qui che è arrivato il turno di far guidare Gabriele. Con la premessa che non aveva mai guidato prima un ATV (Quad), vi anticipo che è riuscito comunque a portarci sani e salvi al campo base. Inizialmente la velocità era davvero bassa ed il timore era percepito pure dalla nostra “guida”, ma poi, una volta presa più dimestichezza e tralasciando una quasi caduta dentro un fosso, tutto sommato se l’è cavata e gli è già venuta voglia di comprarsene uno. Che ne dite di Around Heart in Quad? Ma per questo ci vorranno tantissime donazioni, oppure un gran bello sponsor. Lasciamo decidere voi!?

Finita l’escursione, siamo rientrati in hotel dove ci siamo rilassati un po’ in piscina e ci siamo preparati per andare a cena. Potevamo mancare all’assaggio di nuove particolarità filippine? Ovviamente no, ma per i più deboli di stomaco, non scriveremo cos’abbiamo mangiato, ma metteremo soltanto qualche foto, che potrà benissimo essere saltata. Noi vi abbiamo avvisato eh!


Questa è stata la nostra parentesi a Legazpi, un posto dove si respira la vera vita filippina e dove, anche se forse è un posto poco conosciuto, si può vivere un’esperienza di viaggio davvero stupenda, anche per via delle altre attrazioni presenti nelle vicinanze, ma che purtroppo, per via della nostra tabella di marcia, non siamo riusciti ad immortalare.

Il giorno successivo invece è servito soltanto al trasferimento su un’altra isola, dove però, sul volo per arrivare a destinazione, ci hanno proposto una ciambella decisamente particolare, che magicamente e psichedelicamente, ci ha portato in un’altra realtà che è quella di una delle isole più movimentate delle Filippine, Cebu, ma per vedere che stiamo facendo qui, dovrete aspettare il prossimo articolo!

Buona serata a tutti e condividete tutti, se non lo avete ancora fatto ed invitate i vostri amici a seguirci. Non vi faremo fare brutta figura! ?


DONATE

thanks for your support

Donazione

Vuoi sostenere l’Associazione Around Heart?

Around Heart è un associazione giovane che ha l’obiettivo di portare la Sardegna oltre il mare e di far vedere a tutti quanti il mondo con occhi diversi. Con una donazione libera potrete aiutare il progetto a crescere e raggiungere orizzonti lontani, continuando a scoprire il mondo e sognare ad occhi aperti.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€

Leave a comment