#Sardinia4Seasons – Giorno 1

Eccoci qua cari amici. Abbiamo appena terminato la prima lunga giornata di Sardinia 4 Seasons, ma i pensieri sono già rapiti dal piano di domani! Ma torniamo a noi e cominciamo a raccontarvi un po’. Siete curiosi vero? Ieri sera abbiamo visto gli amici di Only Sardinia Autonoleggio, ideatori e sponsor di questo format, ai quali abbiamo illustrato il nostro piano di viaggio con le varie mete (perdonateci, ma a loro non potevamo tenerle segrete). Sistemata l’attrezzatura abbiamo provato a dormire, ma secondo voi siamo riusciti a fare sonni tranquilli? Come in ogni viaggio che affrontiamo, l’adrenalina ci ha fatto compagnia per tutta la notte e così, più che dormire, abbiamo visto e rivisto la cartina di questo tour, cercando scorciatoie e cose che magari ci erano sfuggite nei giorni precedenti, fino a che dopo aver dormito poco più di tre ore, ecco che la sveglia ci ha ricordato che era ora di indossare il nostro nuovo abbigliamento e cominciare questo avventura tutta sarda.

Siamo usciti di casa poco prima delle 7 e sorpresi dalla luce davvero particolare, ci siamo sentiti così amorevoli verso la nostra città di Olbia, nonché luogo di partenza e di arrivo a fine tour, che abbiamo deciso di fare due scatti proprio a casa, per ricordarvi quanto sia bella questa città, quindi, dopo una piccola piccola deviazione per fotografare la Basilica di S. Simplicio, abbiamo proseguito con il dare il buongiorno agli amici fenicotteri, che iniziavano a banchettare direttamente ad un passo dalle principali strade della città. Che siate di passaggio o che viviate qui, dovreste fermarvi ogni tanto anche voi ad osservarli e ad ammirare tutta la loro bellezza. Pensateci!


Tornati a bordo della bellissima macchina che Only Sardinia Autonoleggio ha voluto utilizzare per il tour, abbiamo iniziato a macinare tutti i chilometri che ci separavano dalla nostra prima meta. Due ore di viaggio decisamente tranquille, passate più che altro a capire tutte le funzioni e le comodità della macchina, perché noi siamo abituati alla “Super Punto” di Livio, alla quale siamo tanto affezionati, ma che è decisamente più spartana. Se alla fine del tour, si dovesse venire voglia di prendere la macchina e partire e volete farlo con la stessa comodità che abbiamo noi in questi giorni, fidatevi di noi; rivolgetevi ai ragazzi di Only Sardinia Autonoleggio, perché siamo sicuri che sapranno accontentare proprio tutti!

Come sapete, le nostre giornate a caccia di scatti, sono influenzate davvero tanto dalle condizioni meteo e arrivati sul Bruncuspina, per sbizzarrirci un po’ con i primi scatti sulla neve, dopo qualche ripresa con il drone e qualche scatto mentre valutavamo la situazione, ci siamo dovuti arrendere alle nuvole e alla pioggia, che ci hanno obbligato a spegnere le macchine e a chiudere gli zaini.


Rimesso in moto il motore della macchina, abbiamo proseguito il nostro cammino verso la seconda destinazione in programma, questa volta però con qualche piacevole sorpresa lungo la strada tortuosa e con Gabriele che, probabilmente con un attacco di sindrome di Peter Pan, è sceso più volte dalla macchina a rincorrere caprette e animali vari che scorrazzavano tranquillamente sull’asfalto, infischiandosene pure quando qualcuno gli suonava il clackson!

Dopo oltre un’ora di viaggio, un paio di strade sterrate sperdute e dimenticate ed un paio di pause per sgranchirci un po’ le gambe, siamo finalmente arrivati a destinazione; la Giara di Gesturi! Questo era un posto che volevamo visitare da un sacco di tempo e quindi, questa volta, non avevamo alcuna scusa per non venire a scattare! Vi possiamo dare un suggerimento? Bene… Continuate a leggere l’articolo, così poi vi diciamo di che si tratta!


Preparata tutta l’attrezzatura, abbiamo iniziato il nostro giro in quella che, a parer nostro, sembra quasi la savana africana. Un posto davvero particolarissimo e unico in Sardegna. Purtroppo non c’era acqua nei suoi famosi “laghetti”, ma nonostante tutto ci ha sorpreso più di quanto ci aspettassimo. Qui abbiamo incontrato animali di tutti i tipi; mucche, pecore dal vello d’oro, suini, cagnolini, volatili dai mille piumaggi e poi loro; i CAVALLINI!


Questi ultimi forse un po’ timidi, ma assolutamente adorabili! Si, nonostante siano animali selvatici, si sono forse abituati a vedere tutti noi fans che andiamo a salutarli e così, dopo qualche sbuffo e qualche nitrito, si fanno avvicinare fino a pochissimi metri e sufficienti per un bel primo piano come questo!


Siamo stati a spasso tra i sentiti, gli animali e le numerose Pinnettas, per circa tre ore prima di tornare al punto di partenza dove all’inizio abbiamo incontrato un signore davvero particolare e che vogliamo ribattezzare con il titolo di Conte della Giara. Chiamatelo Asfo, perché è così che vuole essere chiamato; vive lì e con un’offerta, potrete girare i sentieri del parco con una delle sue biciclette! Al rientro abbiamo speso oltre un’ora a chiacchierare con lui e a discutere sulla Sardegna, per arrivare alla conclusione che ogni sardo come noi, dovrebbe ed in ogni occasione utile, far capire a chi non lo sa, che la nostra isola è un posto magico ed unico, che va preservato e valorizzato.

Asfo questo lo sa e se un giorno andrete a visitare la Giara, ditegli che siete seguaci dei ragazzi di Around Heart e vi accoglierà con molto molto entusiasmo proprio come fanno i veri sardi! Salutato Asfo, ci siamo diretti verso quella che per stanotte sarà la nostra base logistica, con una pausa al castello di Las Plassas che non potevano non fotografare. Ci siamo appena sistemati e fra poco meno di un’ora andremo a cenare… Siamo sicuri che la cena sarà buonissima tanto quanto è bello il posto in cui oggi ci potremo rilassare e ricaricarci per la giornata di domani.

Vi salutiamo tutti chiedendovi di condividere l’articolo! Non sarete così pigri da non riuscire a farlo?! A domani ragazzi!

 


DONATE

thanks for your support




1 Comment

  • Giuseppina magda pinna
    Posted 9 Novembre 2017

    Bellissimo diario di viaggio e splendide foto, ho avuto la fortuna di girare TUTTA la sardegna, compresi i paesini piu sperduti.. e concordo nel dire che la sardegna è un posto unico, magico, pieno di storia e fascino e che dovremo preservare, difendere e promuovere. Abbiamo bisogno di ospiti che la rispettino e rispettino il territorio. E se lo faranno, il meraviglioso mal di sardegna arricchira’x sempre le loro vite. Grazie ragazzi e buon proseguimento.. E buona sardegna❤️

Leave a comment