Buonasera a tutti! Sappiamo che è sabato e che volete star tranquilli, ma dedicateci soltanto 10 secondi del vostro tempo e condividete subito l’articolo di oggi. Tutti noi abbiamo amici non sardi, perciò facciamogli vedere che in Sardegna ci possono venire tutto l’anno e a maggior ragione adesso che costa poco! Noi sardi siamo anti-crisi! ?

Comunque siamo al giro di boa di #Sardinia4Seasons, questo nuovo format di Only Sardinia Autonoleggio, che grazie alla loro super macchina, stiamo riuscendo a portare avanti proprio come ci aspettavamo.

Vi avevamo promesso che vi avremmo portati in giro per Carloforte e ieri sera, prima di rientrare in hotel, abbiamo fatto un giretto tra le vie della città. Siamo abituati alla natura selvaggia, ma ci credete che siamo rimasti davvero colpiti da quanto sia bello questo posto? Giusto per farvi capire di che parliamo, guardate un po’ gli scatti qua sotto. Un tesoro di cui dobbiamo andar davvero fieri, che a parer nostro dovremmo valorizzare e sapete perché? Ora ve lo diciamo!


La sveglia stamattina è suonata un po’ più tardi e la nostra giornata è iniziata con calma; colazione sul waterfront e piano della giornata; detto in maniera più semplice: “ADRENALINA”! Si perché su quest’isola, oltre all’aria di tranquillità che si respira, basta fare un paio di chilometri fuori dal centro abitato ed è subito avventura. E abbiamo iniziato così!
Una lunghissima scarpinata su una delle scogliere, con un mare esageratamente “adirato” e con tanto, tanto vento, che è riuscito a metterci in difficoltà quando abbiamo deciso di sfidare alcune sporgenze irresistibili e che non potevamo non fotografare. Il risultato? In parte è proprio questo che vi mostriamo ora, ma vedrete poi che sorpresa vi faremo quando uscirà il video di questo tour!


Sulla via del ritorno invece, ci siamo “persi” tra un paesaggio semidesertico che ricorda moltissimo gli Slot Canyon degli Stati Uniti e un’enorme voragine dove, appena riusciremo a tornare qui in una giornata meno ventosa, proveremo a fare proprio ciò che in tanti starete pensando e se c’è qualcuno che non riesce ad immaginare nulla, allora s’impegni un po’ di più!
Scherziamo… Ve lo diciamo noi! Abbiamo ben due nuovissime GoPro, perciò perché non usarle tuffandoci lì dentro? Arriverà l’occasione e ve lo faremo vedere! ?


Tornati alla macchina, ci siamo spostati in un altro lato della costa dell’isola, dove lungo il trekking che ci portava a destinazione, ci siamo imbattuti in un piccolo bacino con tantissimi e bellissimi pesci rossi e tartarughe, così socievoli che se avessero potuto, sarebbero usciti dall’acqua per fare un selfie con noi! Anche questa zona però, era battuta dal vento e con onde davvero esagerate, perciò vi parliamo di questo posto, ma non vedrete quale bellezza si trovi qui. Si tratta di una piscina naturale incastonata come una gemma preziosa, in un paesaggio lunare che toglie davvero il fiato. Appena avrete il coraggio di fare il bagno, prendete la macchina e fatevi una passeggiata fino ad arrivare alla piscina naturale di Nasca. Questo posto vi farà venire la voglia di abbandonare tutto e non andar più via da lì!


La giornata l’abbiamo invece voluta finire qui, con il tramonto sul monumento naturale de Le Colonne, che purtroppo nel tempo hanno subito dei crolli, perciò un ulteriore motivo per prendere sbrigarvi e venire a fare un giro in questo piccolo paradiso.

Tra poco prenderemo il traghetto per tornare sull’isola “madre” e raggiungere Iglesias. Stanotte dormiremo lì e domani ricominceremo a vagabondare per il quarto giorno di #Sardinia4Seasons!

Ricordatevi del tasto “Donate” per sostenere le nostre avventure con una piccola donazione e ricordatevi che potrete farlo anche prenotando una t-shirt o una delle nostre felpe Around Heart, così da poterci portare con voi nelle vostre avventure! ?


DONATE

thanks for your support




Leave a comment