#Sardinia4Seasons – Giorno 4

Buonasera a tutti. Ieri siete stati proprio bravissimi, ma stasera nessun, ma proprio nessuno può tirarsi indietro, perciò cliccate subito il tasto per condividere l’articolo e poi prendete due minuti per leggere fino alla fine!

Ci siamo svegliati ad Iglesias sotto la pioggia. Sia benedetta, vista la siccità di quest’anno, ma in questo caso per noi non è stata proprio il massimo. Avevamo in programma di scattare in due location, ma viste le condizioni climatiche ci siamo dovuti arrendere al fatto che il nostro piano fosse decisamente saltato, così caricato tutto nella nostra macchina Only Sardinia Autonoleggio, abbiamo deciso di fare un po’ d’improvvisazione e siamo partiti semplicemente andando verso nord prendendo la strada di una parte importante della storia del sud Sardegna, ovvero la strada delle miniere. La conoscerete in tanti sicuramente, perciò ci siamo un po’ limitati ad osservare ciò che è stato e ciò che è in questo momento. Sono diversi i paesi che lungo la strada si stanno impegnando a fare di quella storia, la vita di oggi ed il futuro di domani, ma credo che ogni sardo come noi dovrebbe parlare della propria terra, mettendo tra gli argomenti principali, proprio quello che riguarda il passato minerario che sopratutto a sud è stato glorioso. L’abbiamo voluta percorrere tutta, arrampicandoci tra le curve e le salite della SS126, una delle strade forse più tortuose che abbiamo qua, ma quanti scorci stupendi; quante dita puntate per indicare le tante cose che vedevamo; un po’ come i bambini che ammirano fuori dal finestrino e gridano per mostrare ai propri genitori le loro scoperte!


Dopo circa un’ora e mezza di guida, ecco la prima vera sosta in un posticino che, io che scrivo (Livio), avevo visitato diverso tempo fa. Un piccolo villaggio western in un più grande centro di “horse sharing” che si trova ad Arborea, dove, tra le risate per via degli atteggiamenti particolari dei cavalli, abbiamo tirato fuori il lato tenerone che c’è in noi, coccolando i nostri amici e dandogli loro l’erbetta fresca che cresceva intorno al loro recinto. Il loro grazie? Qualche starnuto!



Ripresa la marcia verso nord, abbiamo deciso di fare una lunga sosta nel complesso nuragico di Santa Cristina che, per chi volesse visitarlo, si trova proprio sulla SS 131 Carlo Felice, quindi impossibile non trovarlo. Lì, abbiamo dedicato un’ora di questa giornata di trasferimento, ad ammirare la bellezza del villaggio Cristiano risalente al 1200 d.c e dedicato proprio alla Santa, e dove a pochi metri troverete il nuraghe omonimo ed il pozzo, costruito dal padre, dove morì martire per via della propria fede. Ovviamente si tratta di una delle leggende che riguardano questo sito archeologico, ma che noi personalmente, prendiamo come quella ufficiale.



È una visita davvero interessante che tutti possono fare, perciò se passate lì davanti, ritagliatevi un’oretta e godetevi quel posto, perché ne vale davvero la pena. Ripresa la marcia, siamo arrivati a Sassari e sapete perché? Only Sardinia Autonoleggio è sponsor della Dinamo Banco di Sardegna e abbiamo chiuso la serata godendoci la splendida partita giocata, ma purtroppo vinta dagli avversari.


Che ci piaccia o meno il basket, onore alla squadra Sarda campione d’Italia in diverse campionati passati! Stasera chiudiamo qui e domani ultimo giorno di #Sardinia4Seasons. Invitate tutti i vostri amici a seguire le nostre avventure e tenetevi tutti pronti per la giornata di domani!

 


DONATE

thanks for your support




Leave a comment