Tornati a casa!

Tornati a casa!

Sembrava una traversata impossibile, o forse qualcuno non ci voleva far tornare alla nostra vita di tutti i giorni, ma alla fine…

La nostra giornata, come sempre, è iniziata all’insegna della frenesia. Sveglia alle 7 e via di corsa a fare tutte le valigie (alle 10 dovevamo lasciare il nostro appartamento). Tra le mille lavatrici e vestiti sparsi ovunque, ci siamo riusciti e salutati dalla nebbia di Milano (che ormai ci amava), ci dirigiamo verso la nostra destinazione finale.. Anzi, no! Ci abbiamo ripensato e ce ne andiamo un po’ a…

Dopo alcune ore di guida, neve e tratti a passo d’uomo, siamo arrivati finalmente in questo piccolo borgo vicino Genova. Davvero bello in questo periodo, perchè fuori stagione e così abbiamo avuto l’opportunità di realizzare diversi scatti e di finire in bellezza il nostro tour. Tra l’acqua cristallina, le silenziose vie ciottolate sul lungomare e qualche passerotto curioso che. in modo spavaldo, ci invitava ad offrirgli qualche briciola di pane, abbiamo trascorso le nostre ultime ore di libertà.


Per il momento non vogliamo svelarvi lo scatto con il quale vorremmo ricordare questo posto stupendo, ma se scrutate attentamente le linee sfocate delle foto qua sopra, dovrete già intravedere qualcosa! 😛

Finita la nostra sessione di scatti al tramonto, ci siamo diretti verso il porto di Genova, dove arrivati con largo anticipo, come in brutto incubo fatto di mille deviazioni e incroci che formano un labirinto, siamo riusciti a raggiungere la stazione marittima e ad imbarcarci appena in tempo.

Il nostro ritorno è diventato via via sempre più critico per via del forte vento e delle condizioni del mare, ma alla fine con qualche minuto di ritardo siamo riusciti a partire, prendendo una rotta totalmente diversa, a ponente della Corsica, ritardando ancora di più il nostro rientro in patria di qualche ora. L’accoglienza sulla nave della flotta Tirrenia è stata bellissima, ricevendo attenzioni come dei veri vip. Purtroppo non riuscirete a sentire il sapore della favolosa cena che abbiamo potuto gustare in ristorante, ma proviamo comunque a farvi immaginare un pochino con le foto di queste due piatti e della accurata selezione di vini proposta a bordo.


La nottata è stata lunghissima e nonostante il mare fosse decisamente “adirato”, è stata comunque abbastanza discreta o per lo meno è ciò che abbiamo pensato fino a quando abbiamo sentito cadere tutto ciò che avevamo poggiato sulla scrivania nella nostra cabina. Eravamo giunti alle temutissime bocche di Bonifacio e le stavamo attraversando! Abbiamo ballato per oltre due ore, degni dei più prestigiosi programmi in stile Amici di Maria o Italia’s Got Talent, che sicuramente saremmo stati in grado di vincere!

La visione della nostra amatissima regina Tavolara, ha celebrato la fine di un viaggi di rientro a casa, decisamente poco rilassante e noioso.

Questo tour lo ricorderemo a vita come la nostra prima grande avventura, su un itinerario criticato da molti ancor prima di essere partiti, perché lungo e davvero difficile. Una sfida accettata con coraggio, perché si sa, i limiti sono fatti per essere superati e noi siamo decisamente dell’idea che questa è pura verità. Abbiamo affrontato ogni giornata dopo mesi di sacrifici, preparazione e tanta voglia di non fallire, e così siamo riusciti a portare a termine tutto ciò che ci eravamo prefissati di vedere e fotografare. A breve inizieremo a farvi vedere cosa siamo riusciti ad immortalare e chiudiamo questo ultimo articolo, dicendovi un enorme grazie per l’affetto, il sostegno e la grande carica che ogni giorno ci avete regalato attraverso i vostri like, commenti e decine di messaggi che ci avete inviato. Grazie a tutti di cuore, un cuore grande come quello di Around Heart!


Leave a comment