Un finale… diverso!

Buonasera a tutti.
Siamo arrivati agli ultimi giorni nelle Filippine e questo articolo sarà diverso da tutti gli altri, forse per qualcuno potrà essere anche riflessivo, perciò questa volta, chiediamo davvero a tutti di condividerlo sul proprio profilo. Non costa davvero nulla cliccare sul tasto condividi e vi ringraziamo in anticipo.
Abbiamo deciso di passare queste ultime giornate, tornando nella capitale del paese, Manila, una città grandissima e caotica, rumorosa in ogni momento del giorno e della notte, dove non esistono le ore e tutto è sempre in movimento, dove si mischiano le tradizioni alla modernità e dove le differenze tra lusso e povertà non hanno confini. È proprio su questo che abbiamo voluto dedicarci ed è su questo che vogliamo farvi capire, ciò che caratterizza anche il nostro modo di viaggiare, ovvero la ricerca della realtà dei posti che visitiamo, dove andiamo a caccia di attimi, di sensazioni, di emozioni, quelle vere.

Molto spesso è la natura che ci regala tutto ciò, così com’è tendenzialmente è stato fino ad oggi in questa bellissima avventura, ma stavolta invece vi vogliamo far vedere ciò che solitamente, per scelta, cerchiamo di non mostrare, per una questione di rispetto e dignità. Vogliamo fare quest’eccezione per aiutarvi a comprendere anche il sentimento che mettiamo in ciò che facciamo. In passato ci siamo trovati davanti scene che siamo rimasti ad osservare in silenzio, così come abbiamo fatto anche questa volta, ma con la differenza che al posto di tenere gli obbiettivi delle reflex abbassati, abbiamo messo a fuoco e abbiamo scattato.

Qua la linea che separa i ricchi dai poveri, non esiste e tra i grattaceli dalle immense vetrate luccicanti, centri commerciali super affollati e auto da migliaia di euro, un gran numero di persone, vive una vita difficile. In pochi metri quadri, c’è chi apre una piccola rivendita di cose varie, accanto alla porta di un hotel di lusso, chi invece porta avanti antichi mestieri artigianali dentro mini botteghe di al massimo sei metri quadri e chi invece sull’angolo del marciapiede davanti alle banche e con due pallets, improvvisa con un fornello, un piccolo chiosco del food. Gli occhi su di noi sono sempre stati fissi, forse anche perché abbiamo raggiunto zone dove i turisti non si avventurano e dove forse invece, vivrebbero delle emozioni che non si dimenticano.

Ci siamo trovati davanti delle situazioni davvero difficili dove la gente, in quella che purtroppo per loro è la normalità, vive la povertà estrema, quella che lascia i bimbi a dormire tra le braccia di una madre che possiede solo il cartone sul quale dormono insieme, in attesa, tra l’indifferenza delle altre persone, che passi un altro giorno e che qualcuno metta una moneta nel bicchiere posato a terra davanti ai piedi scalzi.

Nel nostro piccolo abbiamo provato a dare una mano a chi, invece di chiedere soldi, chiedeva qualcosa da mangiare per poi dividerlo con chi aveva accanto, ma non siamo riusciti a fare quanto invece avremmo voluto fare per queste persone. Sensazioni davvero forti e che fanno riflettere su quanto il denaro ed il consumismo, siano alla base di questo presente che dimentica cosa significhi l’amore ed il rispetto per la vita.Per non urtare troppo la sensibilità di alcuni di voi, abbiamo volutamente scelto solo una piccola parte di scatti che lasciano comunque capire ciò di cui stiamo parlando, ma che non mostrano esplicitamente dei dettagli che sarebbero realmente troppo difficili.Questo è l’ultimo articolo blog di questo questa avventura che ci ha regalato davvero tantissime emozioni e che porteremo per sempre nei nostri cuori. Ci auguriamo che anche voi, attraverso i nostri scatti e i nostri racconti, abbiate potuto vivere e sentire almeno in parte, le emozioni che i nostri animi hanno vissuto in queste ultime settimane. Vi vogliamo salutare ricordandovi che il vostro aiuto sotto qualsiasi forma, ci aiuterà a continuare questo grande sogno di scoprire il mondo insieme. Basta un like, una condivisione o una donazione, affinché Around Heart possa continuare a volare lontano e portarvi lì dove i nostri occhi saranno i vostri occhi.Grazie di cuore a tutti, un cuore grande come quello di Around Heart! ❤️

DONATE

thanks for your support

Donazione

Vuoi sostenere l’Associazione Around Heart?

Around Heart è un associazione giovane che ha l’obiettivo di portare la Sardegna oltre il mare e di far vedere a tutti quanti il mondo con occhi diversi. Con una donazione libera potrete aiutare il progetto a crescere e raggiungere orizzonti lontani, continuando a scoprire il mondo e sognare ad occhi aperti.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: 5,00€

Leave a comment