Eccoci qua a scrivere una “puntata” Around Heart, dopo un lungo periodo di relax, che poi in realtà abbiamo utilizzato per portare avanti alcune “situazioni” delle quali più avanti vi parleremo ed infine per preparare nei dettagli il viaggio che faremo fra qualche giorno, con partenza 1 marzo!

[one_half]
Ma ora torniamo a noi! Nei giorni scorsi ed in particolare l’altra sera, quando abbiamo realizzato quel piccolo teaser, con il quale vi abbiamo reso partecipi di una serata sotto le stelle con il calduccio del fuoco, abbiamo deciso che oggi saremmo andati in escursione e così ieri sera, con tutti i buoni propositi, siamo andati a nanna presto e abbiamo messo le sveglie all’alba… “No, aspettate… Una sveglia non è suonata e siamo in ritardo!”[/one_half]
[one_half_last]

[tg_button href=”https://www.facebook.com/aroundheart/videos/1109017975891513/” color=”black” bg_color=”” text_color=””]GUARDALO IN HD[/tg_button]

 

 

[/one_half_last]

[one_half] [/one_half]
[one_half_last]

Sorvolando su questo particolare, abbiamo caricato l’attrezzatura e ci siamo messi in viaggio con la nostra, ormai super, Fiat Punto “Around Heart”, che in barba ai migliori fuoristrada 4×4, ci porta dove non potete nemmeno immaginare.

Tra gli sterrati della bassa Gallura e quasi giunti al punto dove poi avremmo iniziato la nostra escursione, abbiamo deciso di fare una piccola sosta e di perlustrate un po’ la zona dall’alto con il nostro drone, ma a quanto pare non tutti hanno pensato che fosse una buona idea, in particolare un suscettibile e tutt’altro che socievole falco, che ha deciso di intimidire il nostro “volatile meccanico”, tanto che, per metterlo in salvo, abbiamo deciso di “chiudere” le ali e di riporlo nel suo bellissimo zainetto.

Ci siamo rimessi in macchina e dopo aver guadato un paio di ruscelli ed esserci destreggiati tra pietre e ciottoli di ogni tipo, siamo giunti lì dove avevamo deciso di dare inizio alla nostra escursione.

Dopo una prima parte tra i cespugli di cisto, ginestre e ginepri, abbiamo casualmente incrociato un sentiero che, per intuito, ci avrebbe condotto fino a quello che era il nostro traguardo di oggi è così, senza dispiacerci troppo per la fortuna che stavolta ci ha voluto baciare, abbiamo proseguito il nostro trekking nella maniera più agiata, su un percorso che sembrava un’autostrada fino a giungere alle ultime centinaia di metri che invece ci hanno fatto fare un po’ le caprette.

[/one_half_last]

 

In realtà tutto ciò non ci è pesato, sopratutto perché tutto ad un tratto…… “ECCOLA!”

[one_half]

[/one_half]
[one_half_last][/one_half_last]

Il traguardo di oggi era proprio questa stupenda cascata. Pensavamo di essere soli, ma ad un certo punto dalla cima, è spuntato un caschetto colorato, poi un altro e poi un altro ancora! Era il gruppo di canyonisti di Canyon Gallura, che erano giunti anche loro, alla fine della loro discesa. Potevamo secondo voi non cogliere l’occasione di scattare anche sulle loro calate ed i loro tuffi? Così, imbracciata l’attrezzatura, abbiamo iniziato la nostra sessione di scatti. Due chiacchiere con loro, con tanto d’invito ad iscriverci alla loro associazione per andare a fare canyoning e lo abbiamo salutato per iniziare a fare davvero ciò per cui eravamo arrivati fin lì.

Abbiamo iniziato le nostre composizioni ed infine, udite udite… Abbiamo voluto strafare ed ecco qua il risultato!

La nostra escursione è terminata con qualche selfie per ricordare la giornata di scouting di oggi e con l’idea che magari la prossima volta che andremo, valuteremo la possibilità di portare anche qualcuno di voi… Pensate sia in buona idea? Per adesso vi salutiamo e vi ricordiamo di tenervi pronti per seguirci durante la nostra prossima avventura. Ormai manca davvero pochissimo!

 

ALTRE FOTO DI OGGI

[one_third]  [/one_third]
[one_third][/one_third]
[one_third_last][/one_third_last]

IL NOSTRO VIDEO RACCONTO

[tg_button href=”https://www.facebook.com/aroundheart/videos/1112951962164781/” color=”black” bg_color=”” text_color=””]GUARDALO IN HD[/tg_button]

[tg_social_share]

Leave a comment